23.6.08

° [ __ ] °

boh!
Ho trovato piuttosto interessante questa affermazione di Philippe Francq, disegnatore di Largo Winch.
L'intervista da cui ho tratto queste frasi è in francese, dato la mia non eccelsa conoscenza della lingua non escludo che in realtà stesse semplicemente parlando dei propri problemi reumatici.


"Se si desidera davvero dedicarsi al disegno non bisognerebbe fare fumetto, ma pittura o illustrazione. Due terzi dei disegni di un albo sono imposti. Quello che serve è voler raccontare una storia, coniugare l'importanza della fluidità narrativa, la concatenazione delle vignette, la composizione delle pagine.
Per me, nel fumetto, il disegno è accessorio. D'altronde non mi definisco un disegnatore. A casa mia non mi si vedrà mai disegnare se non per lavoro, non disegno negli angoli dei miei quaderni. Quando ho un po' di tempo libero ho molte altre cose migliori da fare che disegnare."

Ovviamente l'immagine in alto non c'entra nulla con tutto questo.

4 commenti:

paolo raffaelli ha detto...

Allora il fatto che io non disegni mai se non per lavoro vorrebbe dire che sono un fumettista vero?
Ahahahahahahah

Comunque sono assolutamente d'accordo con il vecchio Philippe!

Alina Chau ha detto...

cute comic!

Fabio Lai ha detto...

Thanks Alina.

@Paolo: no, tu sei solo pigro ! :D

Secondo me Francq ha ragione, però personalmente trovo sorprendente il modo in cui vive la filosofia da lui espressa. Pur convinto assertore della teoria che vede nel fumetto l'aspetto narrativo preponderante rispetto a quello puramente estetico, credo che non riuscirei a vedermi come un professionista che produce solo ed unicamente "per lavoro". Disegnare al di fuori delle ore necessarie a onorare i miei contratti qualcosa slegato da costrizioni e imposizioni di sceneggiatura è per me molto importante, serve a ricordarmi che disegnare è soprattutto divertimento.

Ma forse questo è un discorso che varia da persona a persona o forse anch'io ragionerò come Francq se un giorno mi troverò ad avere una serie di successo come la sua :D

Guglie ha detto...

Il discorso e' un po' complesso , voglio dire che ci soo spunti interessanti in quello che dice, ma non mi trovo d'accordo al 100%

Quello che invece condivido e' che il disegno nel fumetto andrebbe valutato guardando la tavola nella sua interzza e non a singole vignette...deve funzionare la pagina anche se alcune cose non sono stra-curate