3.11.10

Luccablob 2010


  • Pantone, Pigma Micron, matitecolorate e Photoshop.

    1.  



      - Nella bolgia lucchese sembrava impossibile trovare un parcheggio. Per fortuna B. ha inviato alcuni volontari della protezione civile a farci strada, così, scortati da Bertolaso a bordo di un Garelli abbiamo potuto sistemare l'auto direttamente all'interno del padiglione editori. È proprio vero che B. è una persona di cuore che aiuta chi si trova in difficoltà.

      - Dio punisce con la dannazione eterna la bigamia, la sodomia e il cosplay.

      - Tra la folla di visitatori ho scorto Solange. Alla faccia di chi dice che il fumetto non è cultura.

      - La fiera mostra tutta la scarsa reattività degli autori nostrani, nemmeno un albo sul bunga-bunga.

      - Sugli autobus lucchesi ci sono posti riservati ai cosplayer.

      - Sabato la fiera era talmente affollata che alcuni inservienti alle entrate dei padiglioni erano incaricati di spalmare i visitatori con dello strutto per rendere più scorrevole il traffico.

      - Scampolo di discussione captata alla mostra dei dipinti di James Gurney.

      Lui a lei: "vedi, questo è quello che ha illustrato quei volumi su re Artù, però ambientato a Venezia".
      Lei: "e i dinosauri?"
      Lui: "eh, lui è così, ogni tanto ce li mette".

      - Ho assistito alla "tavola rotonda" degli autori di fumetto. Sono rimasto sveglio quasi tutto il tempo.

      - Panico nel traffico lucchese, un tamponamento potrebbe significare una constatazione amichevole con Pikachu.

      1 commento:

      carriero ha detto...

      very good